Szilvia Voros

 THEATRE LA MONNAIE DE MUNT – Bruxelles – LA GIOCONDA (Laura Adorno) Gennaio – Febbraio 2019

“La mezzo Szilvia Vörösincarne une Laura touchante “ BACHTRACK.COM P. Liebermann 2 Febr 2019
“Laura is a woefully underwritten role, and she is horribly reactive, but Szilvia Vörös did everything required of her and in such a way as to make you regret that we did not learn more about this character.” Planet Hugill.com R. Hugill 5 Feb 2019

“Il trouve en Szilvia Voros, une partenaire idéale. La jeune mezzo hongroise est une véritable révélation par la beauté de son timbre charnu et par la force qu’elle est capable de conférer à cette amoureuse qui doit affronter tantôt Gioconda, tantôt son mari puis réapparaître tel un fantôme.” Toute la culture P. Fourier 12 Feb 2019

“la jeune Laura Adorno servie par la mezzo-soprano Szilvia Vörös s’offre éclatante, exaltante d’aigus limpides,avec une diction souple, un souffle maîtrisé et une belle retenue de jeu. Noble, la voix chaude à la mesure de ses larmes nourrit un destin tragique, presque mélodramatique.” Olyrics. 1 Feb 2019 S. Heurtebise

 

VITO PRIANTE

SOFIA OPERA AND BALLET, Sofia – DON GIOVANNI (Don Giovanni) Regia H. De Ana; 18, 20, Aprile 2019
TEATRO DELL’OPERA DI ROMA – LA CENERENTOLA (Dandini) Dir. S. Montanari; Regia E. Dante; 17, 20, 23, 27 Marzo 2019

TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA – DON GIOVANNI (Leporello) Dicembre 2018
“Vito Priante, che veste i panni del servitore la sera del 15, risulta uno dei migliori cantanti nella produzione: emissione impeccabile, musicalità fine e intelligente, dizione chiarissima, arguta misura nel fraseggio in favore di un personaggio ambiguo e franco allo stesso tempo.” R. Pedrotti l’Apemusicale 18 Dicembre 2018

“Vito Priante, irreprensibile vocalmente, era quello che più di tutti sembrava essere in polemica con le idee di Sivadier, il cui Leporello era concepito come complementare al padrone, complice in ogni sua azione, capace di provare per lui allo stesso tempo biasimo e attrazione, carico di un suo appeal plebeo. Il baritono napoletano invece si discostava nettamente da questa lettura. Per fare qualche esempio non partecipava all’uccisione del Commendatore, non esibiva la sua protezione direttamente a Zerlina ma ad una contadina (come da libretto), non accoglieva, nell’ultima scena, l’invito di Don Giovanni a partecipare all’orgetta con la cameriera di Donna Elvira. Priante riconduceva invece il personaggio ad una dimensione di buffo che diresti ispirata alla tradizione settecentesca napoletana che solo all’apparire del fantasma del Commendatore sembra acquistare maggiore spessore e protagonismo.” S. Capecchi Operaclick 24 Dicembre 2018

Russell Braun

Informazioni

  • Web: non disponibile
  • Allegati:  non disponibile

Photogallery

The world and US premieres of Peter Eötvös’s 10th opera, “Senza Sangue”
(“Without Blood”) in concert performances at the Kölner Philharmonie and Avery Fisher Hall, respectively, with Anne-Sophie von Otter, the New York Philharmonic and Alan Gilbert

“Mr. Braun achingly conveyed the haunted man’s panic and defensiveness.”
-New York Times, 11 May 2015

“The baritone Russell Braun portrayed the character of Tito more convincingly, with an ardent, full-bodied tone that never drew attention to the music’s technical complexities. He seemed to have assimilated the character’s desperate rage and scarred tenderness.”
-Musical America, 8 May 2015

 


Entra     Enter