JUAN FRANCISCO GATELL

www.juanfranciscogatell.com

JUAN FRANCISCO GATELL

SOFIA OPERA AND BALLET, Sofia – DON GIOVANNI (Don Ottavio) Regia H. De Ana; 18, 20, Aprile 2019

NEW NATIONAL THEATRE, Tokyo – DON GIOVANNI (Don Ottavio) Dir. K.Januschke; Regia G. Asagaroff; 17, 19, 22, 25, 26 Maggio 2019

TEATRO LA FENICE, Venezia – DON GIOVANNI (Don Ottavio) Dir. J.Webb; Regia D. Michieletto; 18, 20, 22, 25, 27, 29 Giugno 2019

TEATRO LA FENICE, Venezia – IL RE PASTORE (Alessandro Magno) Febbraio 2019
“Juan Francisco Gatell ha dato ad Alessandro il decoro brillante e la illuminata sapienza del personaggio, grazie a una linea di canto duttile e ben timbrata” Lesalonmusical.it C. Galla 15 Feb. 2019

“…un cast di primo livello diviene il contesto ideale alla chiara e delicata incisività vocale del tenore Juan Francisco Gatell, vera star di questa produzione.” Alberto Massarotto – Non Solo Cinema 23 Febbraio 2019

BRUNO LAZZARETTI

BRUNO LAZZARETTI
TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA – LA TURANDOT (Altoum) Dir. V. Galli; Regia F. Cherstich; 28, 29, 30, 31 Maggio e 1, 4, 5, 7 Giugno 2019

TEATRO VERDI, Sassari – LA BOHEME (Benoit e Alcindoro) Dicembre 2018
“Applausi meritati anche a Bruno Lazzaretti” L. Foddai Sardegnadies 10 Dicembre 2018

TEATRO GIUSEPPE DI STEFANO – TRAPANI – LA TRAVIATA (Gastone)– Agosto 2018
“Bruno Lazzaretti fa di Gastone uno strepitoso anziano cumenda con il riporto.”A. Mattioli. LA stampa
“godibile il ridicolo Gastone di Bruno Lazzaretti” La traviata – Trapani Agosto 2018 da www.teatro.it G. Di Stefano

 

HUGO DE ANA

SOFIA OPERA BALLET, Sofia – DON GIOVANNI 18, 19, 20, 21 Aprile 2019

TEATRO PETRUZZELLI, Bari – LA TRAVIATA Dicembre 2018
“il grande successo riportato al Petruzzelli è dovuto anche all’ottimo allestimento che ha chiuso la brillante stagione lirica 2018. (…)Ma ritorniamo al nuovo allestimento della Fondazione Petruzzelli che ha avuto il suo primo punto di forza nella bellissima regia di Hugo de Ana, autore anche delle scene e dei costumi. L’idea del regista argentino si basa sulle suggestioni parigine di fine Ottocento del pittore impressionista Giuseppe De Nittis,(…). L’allestimento scenografico, che alternava cupezza e ricchezza di colore (ottimo il gioco di luci curato da Valerio Alfieri) negli arredi così come negli elegantissimi costumi, colloca la vicenda attorno al 1870/80 e trova il suo elemento portante nel raffinato salone in “Stile Impero”. OperaClick.com E. Martucci 19 Dic 2018


Entra     Enter